Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti.

Proseguendo nella navigazione acconsenti all'uso di tali cookie.

Con questo articolo si vuole dare seguito a tutto quello che è stato pubblicato e anticipato sulle possibili difficoltà che si sarebbero trovate una volta finita la quarantena.

Il problema principale è rappresentato dall'approvazione dei bilanci: gli stessi devono essere approvati da l'assemblea regolarmente costituita.

Per costituire l'assemblea però l'amministratore deve attenersi alle nuove disposizione in materia di coronavirus.

Per questo al momento attuale trovare un luogo congruo per svolgere l'assemblea non risulta di facile soluzione; come non risulta di facile soluzione l'assemblea in videoconferenza.

Conseguenza che ne deriva se manca approvazione bilanci non si possono richiedere le spese condominiali.

Invece no. Le spese condominiali si possono richiedere, salvo conguaglio finale al momento dell'approvazione dei bilanci, non appena le condizioni per la fissazione della convocazione siano possibili.

La soluzione più ovvia è quella di ripresentare il preventivo approvato dell'anno precedente, rifissando un nuovo piano rate come prolungamento dello stesso.

In questo modo l'amministratore avrà vita facile nel richiedere i pagamenti delle quote. e potrà ottenere anche facilmente i decreti ingiuntivi nei confronti dei morosi.

 

In questo periodo di covid 19, la vita di tutti noi è stata stravolta su come vivere le relazioni, su come comportarsi, su come far rispettare certe regole.

Tra i cambiamenti troviamo anche un nuovo approccio di come svolgere le assemblee condominiali.

Nulla ci vieta di convocare le assemblee e di svolgere in teleconferenza.

Ma se da una parte è facile a dirsi, d'altra esistono problemi sul da farsi.

Non starò a dilungarmi su ogni singolo problema, ma solo ad illustrare brevemente le regole da seguire.

Tra i problemi di pronta soluzione troviamo sicuramente la connessione ad internet: gli altri invece potrebbero risultare più difficili da risolvere.

Infatti bisognerebbe trovare una piattaforma di facile accesso e del suo utilizzo; la verifica dei partecipanti; la gestione della privacy; la videoregistrazione dell'assemblea; la procedura delle votazioni.

Ultimo dei problemi risulterebbe essere la firma del verbale affinchè lo stesso abbia valenza legale.

Resta comunque inteso che alle problematiche sono anche da considerarsi gli accorgimenti che si fanno normalmente quando si convoca un assemblea, come ad esempio deleghe, conoscenza documenti, votazioni.

Nel caso si volesse continuare con il vecchi sistema sarà compito dell'amministratore garantire un luogo sicuro nel rispetto delle distanze.

 

 

 

 

 

Un video breve ma intenso su un argomento sempre di attualità; la sicurezza sui condomini.

Il decreto legislativo lo trovate nella sezione normative del sito.

 

sicurezza

Modulo Contatti

Condominio Online